MATEMATICA E... TEATRO (15)

di Maria Rosa Menzio

cinquecento

Ai gran padri cannibali
Ci sentiamo gli eguali
Sentiamo in noi rivivere
cinquecento maiali!

Wolfgang Goethe,
Faust

Maria Rosa Menzio, Fractal 390

Oggi vorrei parlare, in una serie di battute veloci, del numero 500.
Di che cosa ha significato in passato e di cosa vuol dire oggi, nel 2009.

Siamo in un’aula scolastica, e ogni allievo si chiama col nome di una lettera greca. Facciamo un po’ come Lakatos, in “Dimostrazioni e confutazioni”, testo che conosciamo tutti (tutti? mi dice qualcuno all’orecchio… ma dai!). Io sono la prof di mate, e i ragazzi con i nomi delle lettere greche (Alpha, Beta, Gamma eccetera) sono i miei allievi.

Do’ il compito, un botta e risposta veloce su quel che ricorda ai ragazzi il numero cinquecento.

E interviene subito Alpha, il secchione che sa tutto di storia.
ALPHA: cinquecento gradi è la temperatura raggiunta dalla nube di gas e cenere che distrusse Ercolano nell’anno 79 dopo Cristo.

Beta, invece, è un patito di auto e gli parla sopra:
BETA: La Fiat cinquecento, vecchio e nuovo modello, è un simbolo per tutti gli automobilisti e non solo.

GAMMA: E la zoologia? Non dimentichiamo che la gravidanza di un’orca marina può durare fino a cinquecento giorni.
Ora parla l’avaro di Molière, come lo chiamano a volte in classe.

DELTA: Ricordate le vecchie cinquecento lire d’argento?

EPSILON: Io voglio fare il costruttore, da grande. E so che cinquecento Kg è la portata massima di un ascensore di capienza sei persone.
La mia allieva preferita, Zeta.

ZETA: Il cinquecento è l’anno della morte del grande matematico e astronomo cinese Zu Chongzhi

ETA: cinquecento Watt è la potenza media di una lavatrice.
Scadente, come osservazione, da casalingo frustrato.

THETA: cinquecento milioni di vecchie lire era, tempo fa, l’ammontare massimo del premio della lotteria, se non ricordo male.
Ricorda bene, ma non è un gran che.

Maria Rosa Menzio, Fractal 393

IOTA: cinquecento chilometri era la lunghezza del Po (ora 625 km) molte migliaia di anni fa.
Quante migliaia, faccio io? Non lo so, prof, ribatte lui. Pigro. Anzi pigrissimo. Oppure pigerrimo, non me lo ricordo più il latino, e manco l’italiano.

KAPPA: cinquecento è il gioco australiano nazionale di carte.
E te pareva che il futuro croupier non veniva fuori con una notizia del genere?

LAMBDA: A Torino, in molti centri congressi vi è un ampio salone chiamato sala dei cinquecento.
Bell’accento piemontese, il ragazzo. Però sono stata perfida a dirglielo.

MI: (futuro compositore jazz, ma ne è sicuro solo lui) cinquecento è il numero dei musicisti coinvolti nel Festival “Umbria Jazz” del 2009

NI: Sempre nel 2009, si festeggiano i cinquecento anni dalla nascita di Calvino, grande riformatore religioso.
Che modo di chiamarlo!

CSI: Chi di voi non si , è mai appassionato alle famose 500 miglia della pista di Indianapolis?
Io, ma non glielo dico. Questo qui è un altro che sta tutto il giorno a sfogliare certe riviste di motori e Formula 1, e di formule matematiche non ne ha imparate manco mezza.

OMICRON: 500 centimetri è lunga la circonferenza che avvolge una donna “vitruviana” come me, cioè alta solo un metro e sessanta.
Buona, la notizia.
Brava, la mia femminista storica.

PI: Io mi ricordo del famosissimo computer Amiga cinquecento, sa prof, era un Commodore

RO: A voi non fregherà niente, ma come potete mai dimenticare la mitica avventura di “Mars 500” che simula il viaggio dalla terra verso Marte, una grande tappa per tutti gli appassionati di astronautica

SIGMA: L'ETR 500 è il primo treno ad alta velocità a cassa non oscillante costruito in Italia.
Non so cosa voglia dire di preciso ma regalo il mio sorridente plauso all’ingegnere in erba.

TAU: cinquecento gradi celsius è la temperatura a cui bollono 5 litri d’acqua, visto che un litro solo bolle a cento gradi. Logico, no?
Ecco la risposta dell’unico allievo che io abbia mai rimandato!

UPSILOR: Professoressa! Non posso dimenticare le classifiche, i primati, le medaglie! Ogni anno la rivista Fortune stila la classifica delle 500 migliori società USA, prendendo in considerazione fatturato e utili. Arrivare fra i primi cinquecento è essere vincenti. Fra i primi cento, poi, è come stare su di un trono.
Ha parlato il pavone della classe. Un trono magari glielo regalo. Un trono frattalico, okay.

Maria Rosa Menzio, Fractal trono

 

Libri dell’autrice

“Spazio, tempo, numeri e stelle” (Teatro e Scienza 1) prefazione di Attilio Ferrari, Bollati Boringhieri, Torino

“Tigri e teoremi (scrivere Teatro e Scienza)”, prefazione di Michele Emmer, Springer-Verlag Italia, Milano