Matematica e Teatro (25)

La logica della Marchesa di Morville

di MARIA ROSA MENZIO

mateteatro25Quando si parla di logica in letteratura si pensa subito a Sherlock Holmes, il talentuoso detective, e alla sua umile “ombra”, il dottor Watson. Oppure a un altro personaggio di Conan Doyle: James Moriarty, o professor Moriarty, geniale professore di matematica e allo stesso tempo potente signore del crimine. Moriarty è un genio del male ed è anche l'antagonista di Sherlock Holmes: il grande detective lo definisce infatti  "il Napoleone del crimine”. Moriarty offre servizi a pagamento, oppure gratuiti, per il puro piacere di uccidere, far sequestri, attentati, furti di documenti militari. Però, mentre i suoi uomini sono sul campo, "lui è a miglia e miglia di distanza a risolvere qualche problema su una lavagna".

Fra molti personaggi letterari degni di attenzione per un matematico, ne ho incontrato uno assai singolare leggendo un romanzo intitolato “La sfera dell’indovina”, autrice Judith Merkle Riley.
Si tratta della sedicente “marchesa di Morville”
La trama si svolge alla corte di Luigi XIV, re di Francia.
Persino nello stravagante sfondo di quell'anno di vittorie, il 1676", scrive l'autrice americana specialista del romanzo storico “la donna ferma sulla soglia costituiva uno spettacolo straordinario”.
Sfilano personaggi storici come Madame de Montespan, amante del re, morta in esilio, e la marchesa de Maintenon che le succedette nel ruolo di favorita e successivamente moglie del sovrano.
Ecco una brevissima presentazione del libro.
Una trovatella, Genevieve Pasquier, viene trasformata dalla “Voisin”, la più celebre maga di Parigi, nella favolosa Marchesa di Morville, dama più che centenaria, con grandi capacità divinatorie e in possesso del segreto dell'immortalità. Genevieve raccoglie confidenze di conti e duchesse, di religiosi e di trafficoni. Annota sul suo libriccino: "Dodici dicembre, 1674. Il grande Platone sostiene che le masse non sono adatte a governare perchè troppo credulone. Ma cosa dire allora delle prime famiglie di Francia, che non lo sono di meno? Come mi piacerebbe poterne discutere con mio padre. Credo che, proprio come me, giudicherebbe la marchesa de Morville uno splendido scherzo".

mateteatro25

Da ragazzina si chiede “Perché la mamma parla dei suoi mercoledì quando i giorni appartengono a tutti?”
E più tardi, quando prova addosso a sé un profumo definito afrodisiaco,
fa una serie di “esperimenti” logici per capirne l’effetto.
18 aprile, uso un profumo che dicono sia irresistibile
__ Incontra un ciarlatano che decanta le virtù di alcuni farmaci, accompagnato da una scimmia triste, che le sfiora la mano.
Prova numero uno: il profumo irresistibile attira le scimmie.
__ Un giovane ladro cerca di derubarla.
Prova numero due: il profumo irresistibile attira i ladri
__ Viene soccorsa da un uomo poco raccomandabile
Prova numero tre: il profumo irresistibile attira gli avventurieri
__ Un mendicante cieco afferma di aver visto tutto.
Prova numero quattro: il profumo irresistibile restituisce la vista ai ciechi
__ Una persona dabbene dice che l’odore è orribile, da postribolo.
Prova numero cinque: il profumo irresistibile non ha alcun effetto sulle persone di giudizio
E la ragazza decide di non usarlo mai più.

In seguito cerca di “valutare la validità della religione mediante il metodo geometrico della dimostrazione, per calcolare l’efficacia della preghiera.”
Prima annotai le malattie che affliggevano i pazienti e le possibilità di guarigione. Poi, con domande ingegnose, tentai di stabilire quante preci fossero state offerte per la salvezza di ciascuno di loro. Ci riuscii moltiplicando il numero dei parenti per una cifra compresa fra l’uno e il cinque, che variava a seconda del livello di gradimento incontrato dall’ammalato in seno alla sua famiglia. In ultimo, scrivevo se la persona era sopravvissuta o meno alle previsioni. Era un progetto che mi teneva occupata e soddisfatta.”
mateteatro25
Fractal preghiera – Maria Rosa Menzio

Più avanti, diventata la Marchesa di Morville, le si mostra un ammiratore con intenzioni serie ed ecco come si svolge il loro colloquio:
- Il mio comportamento non è dettato dal caso, Mademoiselle, ma dal calcolo: considerate la mia azione come una dimostrazione geometrica.
- Se sapete calcolare in modo così perfetto, perché avete sentito il bisogno di seguirmi?
- Ah, la teoria scientifica necessita di verifiche. E dovete ammettere che non capita spesso di vedere un corpo già nella tomba tornare in vita in circostanze tanto spettacolari.
- Voi… voi avete assistito al mio funerale?
- Un funerale assai male in arnese. Siete finita in una fossa comune, e ben poche preghiere hanno accompagnato la vostra sepoltura. Solo vostra sorella era presente, con un sacerdote dall’aria alquanto dubbia.
- Madame – interloquisce la cameriera della Marchesa di Morville – sapevo che foste vecchia, ma che foste morta…
-  Morta lo era certamente!
- Nulla sfugge alla moderna alchimia.
- Madame, non mi stupisce più – ancora la cameriera – che vogliate nascondere il vostro passato!

E quando, mesi dopo, lo ritrova, gli dice:
- Monsieur, avete un aspetto, come dire… prospero!
- Grazie alla semplice applicazione della scienza al gioco delle carte. Uso la formula geometrica che ho escogitato. A volte perdo, ma quasi sempre vinco. Gli ignoranti credono che abbia stretto un patto col Diavolo.
- Dunque il vostro diavolo è la Ragione! Che delusione se lo sapessero!
- Anche se dovessi pubblicare la formula sulla prima pagina della Gazette de France, in Europa non sono più di una mezza dozzina gli uomini abbastanza intelligenti da potersene avvantaggiare, e gran parte di loro non è interessata al gioco.
- Continuate ad attribuire grande importanza all’intelligenza.

- Come potrei fare diversamente? Il mondo, la società, sono tutti sottoponibili all’analisi geometrica. Tutti.

mateteatro25
Fractal geometria – Maria Rosa Menzio

Fra le opere di Maria Rosa Menzio

  • 2005 "Spazio tempo numeri e stelle, Teatro e Scienza 1" Bollati Boringhieri,
  • 2005 "Maat e Talia" negli atti del Convegno Matematica e cultura - Springer Italia
  • 2007 "Tigri e Teoremi" Springer Italia
  • 2007“Father Saccheri”, Springer Italia
  • 2007, on-line il testo “Omar”
  • 2008, on-line il testo “L’astronave”
  • 2009, on-line il testo “Mangiare il mondo”