<< Capitolo precedente Indice Capitolo successivo >>

La Grande Piramide di Giza

Può essere solo una curiosità ma sembra che la struttura della Grande Piramide di Giza nasconda un rapporto affascinante. Erodoto lasciò scritto che la piramide fu costruita in modo tale che l’area di ogni faccia laterale fosse uguale all’area di un quadrato di lato uguale all’altezza della piramide.
E’ facile dimostrare che ogni piramide costruita secondo queste indicazioni contiene un’approssimazione di p, se solo si considera il rapporto tra il perimetro di base e l’altezza della piramide. Vediamo come.

Il problema di geometria solida può essere risolto per via algebrica.
Tenendo presente la figura è sufficiente impostare un sistema di due equazioni a tre variabili, la prima ottenuta considerando le indicazioni di Erodoto, la seconda applicando il teorema di Pitagora sul triangolo VHA.
Si ottiene così:

Sostituendo la prima nella seconda si giunge ad un’equazione di II grado nelle variabili a e l; risolvendola rispetto ad a si ha:

unica soluzione accettabile.

Ma allora:

da cui si ricava che:

o meglio:

Provare per credere!