Chi siamo

Il Team H2politO è composto da studenti del Politecnico di Torino. Ognuno, con profilo ed esperienze scolastiche diverse. L'interazione delle diverse discipline ingegneristiche (Aerospaziale, Autoveicolo, del Cinema e dei mezzi di comunicazione, Elettronica, Energetica, Gestionale, Informatica, Matematica, dei Materiali, Meccanica, Meccatronica), contribuisce anno dopo anno al suo miglioramento continuo. In base al percorso di studi e alle attitudini personali, gli studenti sono suddivisi in aree di lavoro, ciascuna coordinata da un responsabile.

Aerodinamica

Ad essa è affidata sia la modellazione delle superfici, esterne ed interne, che compongono il veicolo, che l’ottimizzazione della sua forma tramite l'analisi CFD. Segue, la validazione sperimentale in galleria del vento. Si occupa, inoltre, dell'analisi termica dei powertrain.

Elettronica

L’area è suddivisa in elettronica digitale e elettronica di controllo. Sviluppa e assembla le schede elettroniche per i veicoli. Sul prototipo IDRA gestisce l’interazione tra Fuel Cell e motore elettrico, mentre sull’Urban Concept XAM gestisce i supercap, il motore elettrico e quello termico.

Fuel Cell

L’area si occupa sia dei test in laboratorio che della simulazione della Fuel Cell, nonchè della sua gestione a bordo di IDRA. L’obiettivo è l’ottimizzazione dell’efficienza con il minimo utilizzo di idrogeno, con particolare attenzione al controllo degli ausiliari e delle ventole.

ICE (Internal Combustion Engine)

Gestisce il motore endotermico, e i sistemi ad esso connessi, ne modifica la mappa, individua la giusta combinazione fra carburante, aria e tempo di iniezione per ottenere in qualsiasi situazione i valori di coppia e potenza ottimali riducendo il consumo.

Management

Gestisce il rapporto tra il Team e l’esterno, in particolare con gli sponsor e con i fornitori, si occupa della gestione dei social (Sito, Facebook, Instagram,..). Definisce la strategia di comunicazione, anche pluriennale, con l’obiettivo di vincere il Communication Award (off track della Shell Eco Marathon che premia il piano comunicativo più originale e innovativo).

Meccanica

L’obiettivo principale dell’area è la progettazione per la riduzione della massa dei veicoli, utilizzando materiali innovativi (leghe di alluminio e di titanio, fibra di carbonio). Inoltre si occupa del miglioramento dell’efficienza della trasmissione del moto dal volante alla ruota, garantendo la rigidezza strutturale in ottica sicurezza veicolo e pilota.

Strategia

Utilizza diversi software di simulazione e sviluppa i modelli virtuali dei veicoli, effettuando la validazione con test in pista. Analizza il tracciato di gara e stabilisce, dopo opportune simulazioni, la migliore configurazione dei veicoli. Mantiene il contatto radio con il pilota per assisterlo durante tutta la competizione, aggiornando in tempo reale la strategia.

Piloti

Essere il pilota di IDRA o di XAM significa, innanzi tutto, avere la passione per le auto, anche se si muovono ai 25 km/h, avere sempre la calma e lucidità necessarie per affrontare la competizione, anche quando hai poca visibilità e altri veicoli intorno o quando sai che è l’ultimo tentativo e occorre dare il massimo, sapendo che devi ascoltare con attenzione la strategia per arrivare a fine competizione nel tempo previsto e con il miglior risultato.

Politecnico di Torino

© 2018 Team H2politO

CERCA NEL SITO